Myanmar  Myanmar  Myanmar  Myanmar  Myanmar  Myanmar  Myanmar  Myanmar  Myanmar  Myanmar

BAGAN

Bagan, antica città situata nella regione di Mandalay, è uno dei luoghi turistici maggiormente visitati. La città è stata la capitale del Myanmar dal IX al XIII secolo. Era la capitale del regno pagano, il regno che unificava le regioni che oggi costituiscono l’attuale Myanmar. La zona archeologica di Bagan è la principale attrazione del paese ed è uno dei siti archeologici più ricchi del sud-est asiatico. Situato sulla riva orientale del fiume Ayeyarwady, i templi di Bagan lasciano tutti a bocca aperta. Bagan ha circa 2000 monumenti antichi e pagode. I monumenti si trovano sulla terraferma tra la riva del fiume e la catena del Turintaung. Anche se Bagan è famosa soprattutto per i suoi monumenti storici, ha molto di più da offrire. I turisti possono visitare i villaggi locali vicini e osservare le persone che tessono il cotone. Bagan è famosa per l’artigianato antico, soprattutto per l’arte della laccatura. È famosa anche per la pittura murale, la lavorazione dell’olio e la produzione di zucchero di palma.

ORIGINE

A Bagan vivono persone di stirpe Myanmarese. Parlano principalmente Myanmarese/Birmano e Inglese e seguono il Buddismo, il Cristianesimo, l’Islam e l’Induismo.

GEOGRAFIA

Il clima di Bagan è mite, senza stagione delle piogge come in una zona arida. Con una superficie di 37.024 kmq, Bagan confina con la regione di Sagaing, la regione di Magway e lo stato di Shan.

CURIOSITÀ

La storia racconta che Bagan è stata la prima capitale del Myanmar. Attualmente vanta circa 2000 antichi templi e pagode. Attualmente qui vivono circa 6,1 milioni di persone (2014).

Ammirate la brillantezza storica mentre vi godete una delizia culturale.

MAGNIFICI MONUMENTI E PAGODE

Bagan è famosa per i suoi monumenti storici e infatti ne ospita circa 2000 di diverse epoche. È il sito storico più importante del Myanmar ed è di grande effetto. Con una ricca storia di oltre 1500 anni, Bagan è la prova dei risultati raggiunti dagli uomini prima che nascesse qualsiasi innovazione tecnologica. Le mura di molti di questi monumenti hanno pitture murali storiche da non perdere per i turisti. Anche se Bagan ha innumerevoli monumenti, questi non hanno tutti lo stesso aspetto. Infatti, il numero di monumenti dello stesso tipo è molto limitato, forse tre o quattro. Vale la pena trascorrere una o due giornate alla scoperta della varietà di monumenti e pagode. Uno dei migliori punti di osservazione di Bagan è la terrazza superiore della sua torre panoramica da dove si possono vedere i templi praticamente fino all’orizzonte. Un giro in mongolfiera sopra i templi è anche un ottimo modo per godersi la vista panoramica.

VISTA PANORAMICA SUL FIUME

Uno dei modi migliori per vedere il Myanmar è quello di visitarlo viaggiando sul fiume Ayeyarwady, il fiume più lungo e più importante del Myanmar. I turisti possono concedersi una rilassante e confortevole crociera sul fiume. C’è una vasta gamma di opzioni disponibili per i turisti: dai tradizionali battelli fluviali alle lussuose crociere fluviali. Infatti, è possibile fare una crociera fluviale da Mandalay a Bagan per viaggiare ammirando la bellezza paesaggistica. Partendo da Bagan in barca, i turisti possono anche visitare luoghi come il monte Sagaing, Pokokku, Myingyan e altre famose città Sono inoltre disponibili escursioni giornaliere da Bagan in diverse località. I turisti interessati a scoprire la bellezza paesaggistica di Bagan possono concedersi una crociera serale sul fiume. Ammirando lo splendido tramonto, i turisti possono anche dare un’occhiata alla vita dei pescatori locali.

RICCO PATRIMONIO CULTURALE

Bagan offre un’esperienza culturale completa ai turisti. Ospita un museo archeologico inaugurato nel 1904 dove si può ripercorrere la ricca storia di Bagan. Dalle statue di Buddha ai lavori in terracotta, il museo conserva testimonianze dei 1500 anni di storia di Bagan. Bagan offre ai turisti anche un’esperienza culturale. Pwa Saw di Bagan Orientale e il Villagio di Minnanthu sono famosi per la produzione di filati di cotone e per la tessitura. I turisti possono visitare questi posti per vedere gli artigiani al lavoro e acquistare prodotti. La laccatura a Bagan è un antico mestiere che vale la pena di scoprire per qualsiasi turista. I coloratissimi prodotti creati sono l’ideale da portare con sé come ricordo della visita a Bagan. Bagan è famosa anche per la produzione di olio di arachidi e sesamo e per la produzione di zucchero di palma. I turisti possono fare una gita di un giorno a Sale, a 55 miglia da Bagan o al Villaggio Zee O che si trova a circa mezz’ora da Bagan.

MAGNIFICI MONUMENTI E PAGODE

Bagan è famosa per i suoi monumenti storici e infatti ne ospita circa 2000 di diverse epoche. È il sito storico più importante del Myanmar ed è di grande effetto. Con una ricca storia di oltre 1500 anni, Bagan è la prova dei risultati raggiunti dagli uomini prima che nascesse qualsiasi innovazione tecnologica. Le mura di molti di questi monumenti hanno pitture murali storiche da non perdere per i turisti. Anche se Bagan ha innumerevoli monumenti, questi non hanno tutti lo stesso aspetto. Infatti, il numero di monumenti dello stesso tipo è molto limitato, forse tre o quattro. Vale la pena trascorrere una o due giornate alla scoperta della varietà di monumenti e pagode. Uno dei migliori punti di osservazione di Bagan è la terrazza superiore della sua torre panoramica da dove si possono vedere i templi praticamente fino all’orizzonte. Un giro in mongolfiera sopra i templi è anche un ottimo modo per godersi la vista panoramica.

VISTA PANORAMICA SUL FIUME

Uno dei modi migliori per vedere il Myanmar è quello di visitarlo viaggiando sul fiume Ayeyarwady, il fiume più lungo e più importante del Myanmar. I turisti possono concedersi una rilassante e confortevole crociera sul fiume. C’è una vasta gamma di opzioni disponibili per i turisti: dai tradizionali battelli fluviali alle lussuose crociere fluviali. Infatti, è possibile fare una crociera fluviale da Mandalay a Bagan per viaggiare ammirando la bellezza paesaggistica. Partendo da Bagan in barca, i turisti possono anche visitare luoghi come il monte Sagaing, Pokokku, Myingyan e altre famose città Sono inoltre disponibili escursioni giornaliere da Bagan in diverse località. I turisti interessati a scoprire la bellezza paesaggistica di Bagan possono concedersi una crociera serale sul fiume. Ammirando lo splendido tramonto, i turisti possono anche dare un’occhiata alla vita dei pescatori locali.

RICCO PATRIMONIO CULTURALE

Bagan offre un’esperienza culturale completa ai turisti. Ospita un museo archeologico inaugurato nel 1904 dove si può ripercorrere la ricca storia di Bagan. Dalle statue di Buddha ai lavori in terracotta, il museo conserva testimonianze dei 1500 anni di storia di Bagan. Bagan offre ai turisti anche un’esperienza culturale. Pwa Saw di Bagan Orientale e il Villagio di Minnanthu sono famosi per la produzione di filati di cotone e per la tessitura. I turisti possono visitare questi posti per vedere gli artigiani al lavoro e acquistare prodotti. La laccatura a Bagan è un antico mestiere che vale la pena di scoprire per qualsiasi turista. I coloratissimi prodotti creati sono l’ideale da portare con sé come ricordo della visita a Bagan. Bagan è famosa anche per la produzione di olio di arachidi e sesamo e per la produzione di zucchero di palma. I turisti possono fare una gita di un giorno a Sale, a 55 miglia da Bagan o al Villaggio Zee O che si trova a circa mezz’ora da Bagan.

LUOGHI FAMOSI

Il tempio di Ananda, uno dei templi più popolari di Bagan, si trova a sud-est della Tharaba Gate. È anche uno dei templi più belli e venerati. È stato costruito dal re Kyansttha nel 1091 d.C. All’interno del tempio ci sono quattro enormi statue di Buddha in piedi, alte 10 metri ciascuna, e 80 reliquie che rappresentano la vita di Buddha dalla nascita alla sua illuminazione.

La sacra Pagoda Shwezigon è una solida struttura cilindrica che poggia su tre terrazze quadrate ed è un prototipo di stupa in stile Myanmarese. Fu costruita da Re Anawrahta e completata da Re Kyansittha nel 1087 d.C. Si credeva che la pagoda racchiudesse l’osso frontale e un dente del Buddha ed è per questo motivo tenuta in grande considerazione dai buddisti in Myanmar.

Il tempio più imponente di Bagan, il Tempio Dhamayangi, fu costruito dal re Narathu nel 1170 d.C. Anche se la costruzione del tempio non è stata completata, merita comunque una visita per i suoi mattoni.

Il Tempio Sulamani si trova a un miglio a sud-est di Bagan, oltre il Tempio Dhamayangyi. La caratteristica principale è una pietra inscritta eretta nel portico nord che menziona che il re Narapatisithu l’ha costruita nel 1183 d.C.

Questo tempio è situato nell’angolo sud-est delle mura di Bagan ed è stato costruito nel 1144 d.C. dal re Alaung Sithu, nipote del re Kyansittha. Questo è il tempio più alto di Bagan e si erge ad un’altezza di 61 metri sopra il livello del suolo.

Il Museo Archeologico è stato inaugurato nel 1904 vicino al Tempio Gawdawpalin nella Began Vecchia ed è stato ristrutturato e riaperto nel 1997. Il piano terra ospita una sala espositiva dove i turisti possono vedere oggetti artistici del periodo Bagan come terrecotte, stucchi, sculture in legno, sculture in pietra, lavori in metallo e lacche. Al secondo piano sono ospitate statue di Buddha e statue con varie fattezze, posture e stili.

La Pagoda Lawkananda è una splendida pagoda dorata situata sulla cima di una piccola collina sulle rive del fiume Ayeyarwady. Questa pagoda fu costruita dal re Anawrahta nel 1059 d.C. Da non perdere la vista spettacolare del tramonto dalla pagoda. Qui i turisti possono vedere una replica di una reliquia di un dente di Gautama Buddha che il re dello Sri Lanka ha ottenuto dal re.

Questa pagoda si trova a nord-est della vecchia Bagan, sulla Bagan-Nyuang Oo Road. Si tratta di uno dei templi più grandi e più belli di Bagan, costruito dal Mya King Nataung nel XIII secolo. È una struttura maestosa di quasi 46 metri di altezza. Si possono osservare le belle opere di stucco sulle pareti esterne di questo tempio.

È stato costruito dal principe Rajakumar, figlio di Kyansittha nel 1113 d.C. e situato a nord del villaggio di Myinkaba. Con l’influenza dello stile indiano e del Mon, è famosa per le sue bellissime pitture murali. Ci sono 550 jatakas sulla vita quotidiana di Buddha, una delle principali attrazioni di questo tempio.

Il Tempio Manuha si trova nel villaggio di Myainkaba ed è stato costruito da Manuha, il prigioniero del re Mon nel 1059 d.C. La pietra inscritta n. 9 a Mandalay dice che il re Manuha, che possedeva i 32 elefanti bianchi, costruì questo tempio con tre colossali statue di Buddha sedute, alte 14 metri e una statua di Buddha sdraiato, lunga 17,6 metri. La costruzione è stata completata in 6 mesi e 6 giorni.

Il monte Popa si trova a circa 50 km a sud-est di Bagan e si raggiunge con circa un’ora e venti minuti di macchina. È un vulcano estinto coperto di foresta. Si tratta di un noto luogo di pellegrinaggio disseminato di templi e reliquie Nat (spiriti). La vista panoramica dalla cima della scogliera rocciosa è indimenticabile. I turisti che amano l’avventura possono anche fare escursioni sul Monte Popa.

La piccola città di Sale si trova a 55 miglia da Bagan. È caratterizzata da edifici coloniali e dal monastero di Yoke costruito dalla dinastia Kone Baung, e da Man Paya, un’antica statua di Buddha in bambù. È anche un importante centro per la produzione di articoli laccati in Myanmar.

A 30 minuti di macchina a sud-est di Bagan si raggiunge il Villaggio di Zee O, famoso per l’enorme tamarindo millenario, i resti dei siti preistorici di botteghe di fabbri e numerosi fossili di legno. La popolazione locale credeva che il Villaggio di Zee O fosse protetto dagli spiriti guardiani fratelli e sorelle (Nats). Durante una passeggiata mattutina, i turisti possono osservare la produzione di zucchero di palma e il processo di lavorazione dell’olio da cucina tradizionale.

Il Villaggio di Nga Tha York si trova a circa 16 miglia da Bagan, ma ci vogliono circa 2 ore per raggiungerlo a causa dell’esistenza di torrenti sabbiosi lungo la strada. Questo villaggio è famoso per la produzione di vasellame di terracotta e pasta di soia.

Il Myanmar centrale è famoso per la produzione di cotone e prodotti a base di cotone. I Villaggi di Pwa Saw e Minnanthu sono famosi per la produzione di filati di cotone e per la tessitura. Prima viene prodotto il filo di cotone grezzo con le macchine e poi i vestiti vengono realizzati tessendo i fili su un tradizionale telaio di legno. I turisti possono visitare questi villaggi, vedere artigiani al lavoro e anche acquistare alcuni abiti tradizionali in cotone Myanmarese.

Le piante da seme di arachidi e sesamo sono una delle principali colture del Myanmar centrale. Vengono utilizzate per la produzione di olio di arachidi e sesamo. I semi vengono versati in un frantoio che è costituito da una pala girata dal bue. L’olio esce da un piccolo foro sul fondo del mortaio di legno. Il processo è molto interessante da vedere e capire.

Il Myanmar centrale è famoso per la coltivazione di palme di Toddy. La linfa dolce viene estratta dalla palma arrampicandosi sulla palma con lunghe scalette. La linfa viene poi cotta per 2 ore fino a quando non si deposita e diventa una pasta. Il prodotto finale è un’alternativa dolce e salutare allo zucchero. I turisti possono osservare questo processo mentre visitano qualsiasi villaggio del luogo e anche gustare il delizioso prodotto finale.

Questa torre è il luogo migliore per contemplare un panorama di tutti i templi di Bagan. L’altezza della torre offre un punto panoramico da cui è possibile vedere i templi in qualsiasi direzione. Da questa torre i turisti possono ammirare il tramonto o l’alba, una scena da ricordare per tutta la vita.

Un’altra pagoda che merita una visita è quella di Shwe San Daw. Il re Anawrahta costruì questa pagoda dopo la sua conquista di Thaton nel 1057. Questa graziosa pagoda circolare è stata costruita al centro del suo nuovo regno. La pagoda è anche conosciuta come Ganesh o Mahapeine dal nome del dio indù dalla testa d’elefante le cui immagini un tempo si trovavano all’angolo delle cinque terrazze adiacenti.

La porta Tharabar, nota anche come porta Saraba, è la più significativa porta superstite tra le 12 porte di Bagan. Si trova ad est della città vecchia. Ha due santuari in mattoni situati uno di fronte all’altro. Questi santuari sono di due guardiani nats, denominati Min Mahagiri (Signore della Grande Montagna) e Hnamadawgyi (Volto d’oro), che furono giustiziati per ordine di un re.

Feste

FESTA DELLA PAGODA ANANDA

Si tratta di una delle più famose feste della pagoda a Bagan e si ritiene che sia tenuta ininterrottamente dal periodo Bagan. Gli abitanti dei villaggi vanno alla festa e si accampano durante tutta la durata della festa. I visitatori possono apprezzare lo stile di vita tradizionale della gente del posto di Bagan durante questa festa.

FESTA DELLA PAGODA SHWEZIGON

Questa festa si celebra il giorno della luna piena a Nyaung U vicino a Bagan. Celebrata per 15 giorni, il rituale della festa prevede l’offerta di una ciotola delle elemosine piena a migliaia di monaci e novizi. Vasi laccati, smaltati e coperti di cotone intrecciato a mano sono venduti dagli abitanti dei villaggi della regione in questa grande fiera di paese.

FESTA TAZAUNGMON

Questo festival è celebrato in tutto il paese in un giorno di luna piena dopo le piogge. Dal momento che i monaci hanno bisogno di nuovi abiti dopo le piogge, nel giorno di luna piena, questi vengono offerti ai monaci insieme ad altre offerte che includono pantofole, ombrelli, elemosine, cibo, asciugamani, sapone e altre necessità.